Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search keyword
Search

Tutela per beneficiari e tecnici del superbonus 110%

Tutela per beneficiari e tecnici del superbonus 110%
Bonus Diritto e fisco

Superbonus 110%: polizza a tutela dei tecnici

Il cd. 110% comporta un beneficio alquanto rilevante e concentrato nel tempo.

Sin dal ‘debutto’ del super bonus l’attenzione maggiore è stata rivolta verso i tecnici abilitati che si occupano di redigere, firmare i documenti e le certificazioni, assumendosi così una grande responsabilità.

Questi professionisti devono, infatti, stipulare una polizza assicurativa non inferiore ad € 500.000 dato che, in caso di false dichiarazioni del beneficiario dell’agevolazione, saranno gli unici a dover rimborsare sia lo Stato che il beneficiario/committente.

Il tecnico per prima cosa deve accertarsi che la polizza professionale abbia tutte le garanzie, quali ad esempio:

  • risarcimento danni patrimoniali;
  • danni conseguenti ad errata interpretazione di vincoli urbanistici o regolamenti edilizi;
  • errata certificazione energetica;
  • errori di progettazione.

Solo dopo si potrà dedicare alla scelta della garanzia asseverazioni.

Superbonus 110%: assicurazioni, asseverazioni e visti di conformità nella circolare dell’ A.d.E.

L’Agenzia delle Entrate, nella circolare 30/2020, fornisce ulteriori chiarimenti sulla polizza di assicurazione RC per il rilascio di attestazioni e asseverazioni da parte dei professionisti tecnici. Gli errori che potrebbero portare al mancato raggiungimento dei requisiti, oltre all’errata asseverazione come sappiamo sono diversi, di seguito riporto quelli più frequenti:

  • errata interpretazione di norme, leggi o regolamenti;
  • errata valutazione delle caratteristiche dell’involucro dell’immobile;
  • errore di calcolo dei coefficienti di trasmittanza;
  • errore nella scelta o nel dimensionamento del materiale coibentante;
  • errori di calcolo della classe di efficienza energetica.

I casi sopraelencati possono provocare il mancato raggiungimento dei requisiti indipendentemente da un’asseverazione errata, ed il conseguente danno economico per il committente/beneficiario.

Leggi anche:SUPERBONUS 110%: Istruzioni per l’uso!

Superbonus 110%: polizza a tutela dei beneficiari

I committenti privati possono stipulare un’assicurazione finalizzata al rimborso delle spese legali che dovranno sostenere nel caso si intenti una causa contro il tecnico abilitato che ha ‘gestito’ la pratica.

Non mancano, tuttavia, polizze a copertura delle spese da sostenere per un eventuale ricorso in caso di accertamento.

I soggetti, invece, che hanno optato per la cessione del credito d’imposta, anziché per la detrazione in 5 anni, possono perdere per qualunque motivo la possibilità di fruire di tale beneficio.

Per tali situazioni esistono forme di tutela assicurativa che coprono le perdite delle spese sostenute nonché gli importi che il beneficiario supponeva di dover ancora ricevere.

Superbonus 110%: valore coperto dalle assicurazioni e limiti

Le assicurazioni coprono il valore delle opere e degli interventi e non quello effettivo della detrazione.
In pratica, le polizze che coprirebbero l’intero importo rimborserebbero i beneficiari solo fino al 100% delle spese sostenute ( e non fino al 110%).

Non rientrano, però, in determinate polizze i casi di dolo, colpa grave e gli interventi che ex ante, siano rimasti secundum legem fuori dal perimetro delle detrazioni.

Leggi anche: SUPERBONUS 110%: Sconto in fattura e cessione del credito

Superbonus 110%: quali sono 110i rischi non tutelati?

I rischi non tutelati sono:

  • qualsiasi attività diversa dall’asseverazione;
  • le sanzioni inflitte direttamente al professionista;
  • certificazione di spese non sostenute;
  • asseverazioni contestate per false attestazioni;
  • tutti i casi in cui si incorre in un reato.

NOZIONE FONDAMENTALE

“Il certificato di asseverazione è un documento rilasciato da un professionista o società specializzata che certifica il possesso di determinati requisiti. Il possesso di tali requisiti è utile per poter accedere a delle detrazioni specifiche oppure per rispondere a dei bandi di finanziamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Contattaci su WhatsApp