Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search keyword
Search

Bonus terme 2021: al via dal 1° ottobre

Bonus terme 2021: al via dal 1° ottobre
Bonus

Bonus terme 2021: di cosa si tratta?

E’ un’agevolazione di cui i cittadini (maggiorenni, residenti in Italia, senza limiti di ISEE né limiti legati al nucleo familiare) potranno beneficiare acquistando servizi termali di proprio interesse presso uno stabilimento termale accreditato.

A tal uopo preme sottolineare che il bonus copre fino al 100% del servizio acquistato fino ad un massimo di € 200 e
NON:

  • copre i servizi termali già a carico del SSN, fatte salve le detrazioni fiscali previste dalla normativa in vigore sul costo del servizio totale eventualmente non coperto dal buono;
  • è cedibile a terzi, né a titolo gratuito, né dietro corrispettivo di denaro;
  • costituisce reddito imponibile dell’utente/beneficiario;
  • rileva ai fini del computo del valore dell’ISEE.

Bonus terme 2021: prenotazioni e scadenze

La pubblicazione dell’avviso dell’apertura delle prenotazioni (unitamente a quella degli stabilimenti termali accreditati) avverrà sui siti internet del Ministero e di Invitalia sino all’esaurimento delle risorse stanziate.

La prenotazione dovrà essere effettuata presso il prescelto stabilimento termale accreditato che, a sua volta, provvederà al rilascio dell’“attestato di prenotazione”.

Quest’ultimo ha una validità di 60 giorni dalla sua emissione; elasso tale termine, non è più possibile fruire del bonus.

Leggi anche: Bonus bancomat 2021 quale nuova agevolazione

Bonus terme 2021: come funziona il rimborso?

“L’ente termale presso cui i cittadini spenderanno il loro Bonus terme dovrà chiedere poi a Invitalia, tramite apposita piattaforma informatica, il rimborso del valore del buono utilizzato dal cliente.

Sarà quindi il centro termale a gestire l’intera procedura per l’ottenimento del Bonus: dovrà accedere al portale di Invitalia, tramite SPID e selezionare la prenotazione di riferimento inserendo la data di inizio di erogazione dei servizi”

L’ente termale avrà la possibilità di fare richiesta del rimborso entro 45 giorni dal momento in cui il cliente ha utilizzato il bonus terme.

Successivamente, Invitalia pagherà il rimborso sul conto corrente del centro termale entro un mese

Bonus terme 2021: procedura di accreditamento degli stabilimenti termali

Sono considerati dal Decreto «enti termali» i soggetti, iscritti nel registro delle imprese, che operano nel settore termale e delle acque minerali curative, con codice Ateco 2007 96.04.20 «Stabilimenti termali». Per l’accreditamento dell’ente termale il legale rappresentante deve:

  • accedere con le proprie credenziali SPID alla piattaforma informatica gestita da Invitalia;
  • immettere i dati anagrafici dell’ente termale e gli estremi di autorizzazione di apertura dell’attività;
  • inserire i dati necessari ai fini dell’erogazione dei rimborsi all’ente termale a fronte dei buoni fruiti dagli utenti;
  • allegare copia dell’autorizzazione all’apertura dell’attività termale e delle necessarie dichiarazioni sostitutive di certificazione, rilasciate ai sensi dell’art. 47 decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, in cui si attesta il possesso dei requisiti necessari allo svolgimento dell’attività di erogazione dei servizi termali e in cui si assume l’impegno a comunicare tempestivamente eventuali variazioni connesse alla sospensione o chiusura dell’attività;
  • caricare la dichiarazione con cui l’ente termale si impegna ad acquisire il consenso, da parte degli utenti, al trattamento e al trasferimento a Invitalia dei dati ai sensi degli articoli 13 e 14 del regolamento GDPR;
  • inviare la richiesta di accreditamento.

In seguito all’effettuazione di propri controlli Invitalia potrà:

  • procedere all’accreditamento, dandone comunicazione all’ente termale ed aggiornando l’elenco degli enti termali presso cui è possibile prenotare il buono, che sarà reso disponibile nell’apposita sezione dedicata all’intervento sul sito internet di Invitalia;
  • comunicare all’ente termale l’esito negativo della richiesta, motivandone il mancato accoglimento nel rispetto delle procedure di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 241.

Leggi anche:Bonus facciate 2021: detrazione d’imposta 90%

BENEFICI TERME

Le terme, uno dei luoghi preferiti dove trascorrere le vacanze, sono utili specialmente per le persone affette da problemi di salute quali ad esempio:

  • psoriasi;
  • artrosi;
  • reumatismi;
  • difficoltà respiratorie.

All’interno delle acque termali, inoltre, troviamo sostanze importanti per il nostro corpo come il ferro, lo iodio, lo zolfo e il calcio.
Il calore delle acque intensifica l’effetto benefico delle sostanze di cui sopra dando origine ad un effetto di rilassamento lungo il corpo.

Leggi anche: Bonus terzo figlio 2021: cos’è?

POLEMICHE SORTE

Il Codacons, unitamente ad altre associazioni, ritieneche la mancanza di limitazioni in base all’ISEE al fine di fruire del bonus non ha senso.

Perché?
Anche coloro che non sono in difficoltà economiche possono così ottenere tale agevolazione.
Per fare un esempio con 53 milioni di euro messi a disposizione, solo 265000 cittadini beneficeranno di questa possibilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Contattaci su WhatsApp